Ifg Online

Lavori Studenti  / 1^ E Lic.Sc.

I sogni.. Ma cosa sono realmente i sogni?

La notte, durante il sonno, sogniamo noi stessi in un avventura fantastica, poi al mattino quando suona la sveglia tutto ciò viene cancellato come se niente fosse accaduto. Ma cosa sono veramente i sogni? Basterebbe solamente digitare questa domanda su un motore di ricerca come Google e la risposta sarebbe immediata. Proverò a dare la mia risposta dopo averci pensato, anche perché sono bloccata a casa senza internet.

 

 

Noi siamo fatti della stessa sostanza dei sogni”  diceva W.Shakespeare.. Ma cosa intendeva dire?

 

 

Nell’antichità sognavano proprio come noi, sognavano un futuro con mezzi di trasporto per non muoversi più a piedi, sognavano apparecchi sempre più ’avanzati’,  sognavano qualcosa che fosse utile per comunicare rapidamente notizie che tutti potevano sentire e vedere; in pratica sognavano ciò che noi oggi abbiamo e siamo! Forse non sognavano questo nostro Paese così malandato, questi politici o politicanti e quest’euro che ormai sembra diventato un incubo quotidiano per tutti.

Forse, per tornare  all’affermazione di Shakespeare, egli intendeva proprio questo: noi siamo i sogni delle vecchie popolazioni, o qualcos’altro?

  

Ogni giorno sogniamo, ma non solo durante la notte, i sogni più belli sono quelli che facciamo nei banchi di scuola tra una lezione e l’altra, si proprio quelle lezioni noiose che sembrano non finire mai più. I sogni più belli sono questi, perché decidiamo noi l’argomento e non li scordiamo più. Immaginiamo tutto ciò che nella vita non potrà mai essere reale, tutto ciò che potremo fare e realizzare con un pò più di coraggio. Insomma ,ma come potremo vivere senza i sogni!? Provate solo per un ora a non immaginare niente, sembra una missione impossibile!

Dunque,  W. Shakespeare intendeva forse anche questo? Noi siamo fatti della stessa materia dei sogni, perché non possiamo farne a meno!

Marta Pilleri 1^E