Questo sito è accessibile da tutti i browser e gli user agent, ma il design e alcune funzionalità minori dell'interfaccia saranno visibili solo con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C.

BROTZU ONLINE
BROTZU MEDIA
LA REDAZIONE
LA SCUOLA

Scienze  / Fisica

Viaggio di Istruzione al CERN (Fasi progettuali)

 

torna a  >>>  Viaggi di istruzione al CERN

 

Prima Fase - attività informative:  (Settembre-Ottobre) Sono stati organizzati presso il nostro Liceo, alla presenza di un docente universitario dell’INFN,  incontri seminariali di preparazione alla visita per:
 

• spiegare in dettaglio cosa è il CERN e l’importanza del laboratorio mondiale, fondato nel ’54, con 20 stati membri di cui l’Italia è uno dei più importanti. Al CERN persone da tutte le parti del mondo si incontrano, collaborano, discutono (riescono a lavorare insieme persone provenienti da paesi in guerra tra loro).
• avvicinare i ragazzi agli argomenti di ricerca sviluppati al CERN (Fisica delle particelle e delle loro interazioni);
• spiegare dove si trova, cosa è e cosa fa il più grande e potente acceleratore di particelle esistente LHC;
• illustrare quali sono stati i risultati principali degli studi effettuati al CERN nella comprensione delle leggi fondamentali della natura, e anche quelli più recenti che hanno suscitato l’attenzione di tutta l’opinione pubblica (velocità dei neutrini);
• illustrare quali spinte alla tecnologia sono derivate dai progressi fatti, negli ultimi decenni, nella fisica delle alte energie: ad es. le applicazioni tecnologiche che derivano dalla ricerca in fisica fondamentale sono moltissime in tutti campi, quella più nota è il World Wide Web, nato al CERN al’inizio degli anni ’90; 

 

Seconda Fase:  (Novembre) organizzazione di una visita guidata presso i laboratori del CERN di Ginevra per far conoscere come il Centro di Ricerca sia un modello esemplare di collaborazione internazionale, perché pur essendo un laboratorio europeo, è utilizzato da fisici di tutto il mondo.
Sono stati individuati/e circa 33  studenti/esse che hanno aderito spontaneamente all’iniziativa
I partecipanti sono stati accompagnati per tutta la durata del viaggio da 3 docenti accompagnatori.
La visita alle strutture e ai laboratori del CERN è stata effettuata nella seconda metà del mese di Novembre 2014.

• E’ stata effettuata una visita alla galleria dell’anello LHC, in particolare i ragazzi sono scesi  nel “pozzo” dove si trova il rivelatore di uno degli esperimenti più importanti (ALICE).
• E’ stata effettuata una visita ai laboratori dove si svolgono gli esperimenti che studiano l’antimateria (AEGIS e ALPHA)

• E’ stata effettuata una visita ai laboratori dove si svolgono gli esperimenti con il rivelatore LHCb
• E’ stata organizzata la visita alle esposizioni in loco (Microcosm, E=mc2)
• Sono stati concordati con la guida incontri formativi con ricercatori e docenti del Centro.

 

Terza Fase: (Dicembre-Marzo) condivisione-disseminazione  dell’esperienza. Al termine del viaggio sono stati prodotti, a cura dei partecipanti, dei materiali informativi per divulgare l’esperienza presso le classi di appartenenza e l’intero istituto.
• Sono stati organizzati vari incontri  per fare un bilancio finale, per dare seguito alla iniziativa e disseminare i risultati raggiunti.

 

Quarta Fase: (Aprile-Maggio) attività di orientamento  in collaborazione con la Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali dell’Università di Cagliari.
• Con alcuni docenti saranno concordati incontri di orientamento rivolti agli studenti delle classi quarte e quinte per far conoscere i percorsi di formazione universitaria e gli sbocchi occupazionali della facoltà. Tali incontri organizzati con docenti dei vari corsi di studio dei Dipartimenti di Fisica, Matematica e Chimica, si terranno presso la nostra scuola e/o il Dipartimento di Fisica
• Inoltre, prima della fine dell’anno scolastico, si prevedono visite presso i laboratori del Dipartimento di Fisica dell’Università di Cagliari e, da concordare preventivamente con i docenti interessati, l’eventuale partecipazione di nostri alunni a lezioni da svolgersi nel nostro istituto e/o presso il Dipartimento di Fisica.

 

Il viaggio prevedeva anche una breve visita alle città di Torino, Aosta, Ginevra e Milano. 





 Scrivi alla Redazione  Versione stampabile  Invia questo articolo
Credits