Questo sito è accessibile da tutti i browser e gli user agent, ma il design e alcune funzionalità minori dell'interfaccia saranno visibili solo con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C.

BROTZU ONLINE
BROTZU MEDIA
LA REDAZIONE
LA SCUOLA

Esteri

Islam: è giusto essere tolleranti?

Islam : é giusto essere tolleranti?

27 dicembre 2007 Benazir Bhutto, cinquatraquattro anni, é stata assassinata in Pakistan mentre teneva un discorso di propaganda, in vista delle elezioni che si sarebbero dovute svolgere l’8 gennaio scorso. Bhutto faceva parte del partito riformista. Era riuscita a riunire il Paese diffondendo le sue idee di libertà, democrazia e uguaglianza. Per questo si era candidata alle elezioni. Voleva restituire al Pakistan quella libertà di pensiero e di parola che per troppo tempo le é stata negata. In un paese come il Pakistan in cui la popolazione non può esprimere le proprie idee, si rischia di venire uccisi, com’é successo alla Bhutto. Una situazione comune a molti Paesi islamici, paesi con una cultura molto diversa da quella occidentale. Secondo gli integralisti é giusto uccidersi e uccidere per difendere la propria religione. Compiere attentati fa parte di questa difesa. Per noi una situazione del genere é impensabile. Va contro la nostra morale e i nostri principi. In quest’ultimo periodo il telegiornali non fanno che darci notizie di morti in attentati terroristici. Tutte vittime della “Guerra Santa”. In Europa si cerca di adottare un comportamento tollerante nei confronti delle diverse religioni presenti sul territorio. Si cerca il più possibile di integrarle nella nostra società dando ai loro fedeli la possibilità di costruire moschee, sinagoghe e templi buddisti. Nessuno tenta di convertirli alla religione cristiana. Nessuno li obbliga ad adottare i nostri costumi. Nel nostro Paese sono liberi di professare la loro religione, di mantenere le loro tradizioni. Se noi andiamo nei Paesi islamici dobbiamo adeguarci ai loro costumi e alle loro usanze. Giustamente dice Umberto Eco: «Bisogna essere tolleranti comunque». Tuttavia, benchè non siano stati commessi attentati terroristici in Italia, la gente riman comumque con la preocupazzione che le minaccie di alcune frange estremiste si concrettizzino. Il nostro é un Paese democratico la cui costituzione si basa su idee di uguaglianza e di libertà. Oriana Fallaci ha ragione quando afferma che la nostra storia é segnata da grandi personaggi quali Aristotele e Platone, da grandi civiltà come quella greca e romana, che hanno posto le basi per la nostra democrazia, mentre la cultura islamica dei gruppi più estremisti si basa invece sull’interpretazione molto radicale del Corano. Ritengo che sia giusto essere tolleranti. Ma a tutto c’é un limite. È necessario “combattere”, senza usate la violenza, il tentativo dell’estremismo islamico di sabotare tutti i progressi della nostra storia.

MICHELA MASSA    ( IIC LICEO CLASSICO )

 

 





 Scrivi alla Redazione  Versione stampabile  Invia questo articolo
Credits