Questo sito è accessibile da tutti i browser e gli user agent, ma il design e alcune funzionalità minori dell'interfaccia saranno visibili solo con i browser che rispettano gli standard definiti dal W3C.

BROTZU ONLINE
BROTZU MEDIA
LA REDAZIONE
LA SCUOLA

Cultura  / Teatro

Il ricordo di Alex Maxia - In memoria di Fulvio

 
 
"Fulvio Fo era un grande. Basti solo pensare a quanto sia raro trovare un uomo che all’età di 83 anni possa ancora avere tutte le energie e la voglia di insegnare ad un gruppo di adolescenti anziché vivere una vita ritirata e godersi tranquillamente la pensione. La vecchiaia è come se si fosse dimenticata di passare da lui, d’accordo aveva i capelli bianchi, occhiali e qualche ruga, ma dentro aveva una grande forza, veramente ammirevole.. Chi di noi non vorrebbe arrivare a quell’età come ci è arrivato Fulvio? 
Tra tutti, forse è stata la sua vivacità l’aspetto che mi ha colpito più di tutti gli altri. Ha passato una vita ammirevole: da attore, a regista, a direttore di diverse teatro fino a scrivere libri e dopo aver fatto tutto questo continuò a lavorare tenendo corsi di teatro nel nostro Liceo.
A pensarci,  non è mica un fatto da poco! Poi come ogni bravo insegnante, era molto paziente: sempre disposto a rifare sempre la stessa scena anche 1000 volte affinché uscisse alla perfezione, come voleva lui.
A Fulvio gli devo molto, oltre ad un’introduzione al mondo del teatro e alla prima vera e propria esperienza di recitazione, devo a lui il modo in cui sono riuscito a vincere la "paura" di parlare in pubblico, che soprattutto quest’anno mi è stato utilissimo.
Sono sicuro che mancherà a molti, ma come ogni buon artista, la sua memoria vivrà tramite la sua arte e l’impronta che ha lasciato alle persone che ha incontrato."
 




 Scrivi alla Redazione  Versione stampabile  Invia questo articolo
Credits